Home Abbonamento Emozioni sul sito Congresso: 'Ecologia della Mente & Benessere' Chi siamo Contatto


Immagine non trovata






Con grande successo si è svolto giovedì 6 giugno, il Congresso
Ecologia Mentale & Benessere
a presto disponibile qui lo streaming!


Immagine non trovata

Il Manifesto di "Emozioni"

Progetto per migliorare gli individui e la società.

Emozioni vive perché i lettori, gli abbonati, le imprese che la sostengono, gli Scrittori Emozionanti e i promotori sono convinti che la nostra società abbia bisogno di maggiore attenzione per l'ecologia della mente di ognuno.
Ecologia non è solo ambiente, è parlare della nostra “casa”, del nostro modo di vedere, di atteggiarci, di comportarci.
L'ecologia della mente permetterà di risolvere anche i problemi d'ecologia ambientale ...

continua a leggere il manifesto

Immagine non trovata


Una piccola selezione degli articoli pubblicati




Il progetto benessere



Nel mondo frenetico di oggi, la linea di demarcazione tra vita personale e vita professionale spesso si confonde e le esigenze del posto di lavoro possono talvolta avere un impatto negativo sulla nostra salute fisica e mentale.
Voglio approfondire l'importanza del benessere in azienda esplorando i vantaggi della sua promozione attraverso piccole attività innovative e divertenti.

Il progetto benessere - Lindsay Guest





Occorre scendere sino alle viscere



Nei momenti di vulnerabilità è necessario avere la consapevolezza di essere semplicemente in cammino verso la piena realizzazione di sé stessi: solo chi cade può rialzarsi.

Occorre scendere sino alle viscere - Fabio Carrara





Essere a contatto con l'essenza



Vi ringrazio visionari, pazzi, pesci controcorrente per essere riusciti a vincere la paura del giudizio e aver creduto nelle vostre idee portandole avanti senza essere per forza compresi, senza di voi la terra sarebbe ancora piatta

Essere a contatto con l'essenza - Sarah Ferrari Giussani





Pace, non vendetta



... Forse il rafforzamento della pace, la terapia applicabile alla sua vulnerabilità inizia da ognuno di noi.
Nel gridare a noi stessi che la vendetta non è la soluzione, la vendetta è cieca per definizione e rende la pace vulnerabile ...

Pace, non vendetta - Marco Silvio Jäggi





Il dolore dell'esclusione sociale



È necessario approfondire le ricerche sulla relazione tra l'ipersensibilità emotiva e i moti suicidari nell'adolescenza.

Un bisogno fondamentale dell'essere umano è il sentire di appartenere ad una comunità di riferimento, a un gruppo sociale dove riconoscersi per norme e valori.
L'esperienza di appartenenza ad un gruppo, ad una comunità, crea benessere fisico e mentale. Al contrario, vivere l'esperienza di esclusione sociale crea sofferenza.

Il dolore dell'esclusione sociale - Rosalba Morese





Guardare invece di vedere e ascoltare invece di udire



“Mettiti nei miei panni” o “Non vorrei essere nei tuoi panni”.
L'hai mai detto o pensato anche tu?
Ti sei mai chiesto come mai si dice:
“I panni sporchi si lavano in famiglia”?
Questo proverbio di origine medievale pone l’accento ...

Guardare invece di vedere e ascoltare invece di udire - Barbara Braghiroli





Tutto è perfetto così



Riflettendo sulla 'responsabilità' mi tornava alla mente con insistenza un'affermazione spesso attribuita ad un certo mondo New Age:
“tutto è perfetto così”.
Nulla di più lontano di quanto il pensiero critico dell'accademia o il pensiero morale di una certa religione sostiene con forza.
Indubbiamente ad un'analisi critica l'affermazione non regge, non potremmo certo difendere l'argomentazione che le guerre, le malattie,
gli stupri o gli omicidi rientrino ...

Tutto è perfetto così - Pier Luigi Lattuada





Elogio al senso di responsabilità



Il lunedì è un giorno speciale. Puntualmente si presenta spavaldo e insofferente.
Alle prime luci dell'alba corpo e mente richiedono più tempo del solito per carburare.
A tratti soprattutto il corpo si ribella e urla pietà. Vorrebbe mettere in moto l'ingranaggio con molta più calma.
Questi sono i conti che ognuno deve fare con il passare degli anni.
Vi è anche il rovescio della medaglia ...

Elogio al senso di responsabilità - Igor Nastic





Confessione e perdono



Secondo la tradizione polinesiana, la malattia, che sia essa fisica o spirituale, è diretta conseguenza degli errori che commettiamo.
Questi ultimi, chiamati hala o hara, sono pertanto in grado di avvelenarci. Di inquinare il nostro corpo e il nostro spirito.
Per nulla promettente, nevvero?
Non ci avevano per caso insegnato quanto fosse importante sbagliare ...

Confessione e perdono - Anissa Boschetti





Le parole magiche



Qualche anno fa ho caricato poche cose in ascensore, ho varcato la soglia di una porta che non riconoscevo, cercato a tentoni l'interruttore della luce e ho sfilato il cappotto.
Ho traslocato in un'altra città. Tutto in un solo giorno.
Ma con il trasloco sapevo di non aver ancora cambiato “casa”. La mia era dove avevo vissuto per quindici anni con la famiglia, nella città dove ero nata quarant'anni prima.
Avevo deciso, pensato, programmato e immaginato il cambiamento ma l'ho vissuto molto tempo dopo il trasloco. Perché il cambiamento non avviene in un istante come conseguenza di una singola azione.
Ci sono voluti mesi ...

Le parole magiche - Anna Benenti





È intelligente ma non si applica



Se osserviamo un bambino appena nato, dopo due mesi, dopo due anni, sempre la medesima constatazione ci colpisce:
la sua fame di esperienze è oggettivamente illimitata.
Tocca tutto, assaggia tutto, osserva tutto, fruga ovunque, trotta a quattro zampe dappertutto.
La banalità di questa ...

È intelligente ma non si applica - Marco Giacomo Bonalanza





Assertività e salute



Le ricerche hanno dimostrato che le relazioni negative danneggiano il nostro sistema immunitario.
Non a caso vengono definite tossiche, e sembra che con ogni probabilità lo siano veramente, danneggiandoci fisicamente.
In “Intelligenza sociale” Goleman ...

Assertività e salute - Marco Silvio Jäggi





Il potere del verbo



Scritta o parlata, la parola è protagonista nella vita dell'uomo: «è ovvio», viene da dire, ma la sua considerevole influenza non è altrettanto scontata.
La comunicazione, infatti, è alla base di quell'intrinseco bisogno sociale dell'essere umano di stare in compagnia e di interagire.
Si tratta di un'espressione sociale, un «mettere in comune» una realtà ...

Il potere del verbo - Rachele Bonalanza





Capitale umano, non costo



Il termine “capitale umano” fu utilizzato per la prima volta agli inizi degli anni ླྀ dall'economista T.W Schulz, il quale evidenziò come i concetti tradizionali dell'economia fino ad allora, non avessero mai preso in considerazione questo aspetto molto importante.
Esso può essere descritto come la combinazione di:
1) le caratteristiche individuali apportate dalla persona nel proprio ...

Capitale umano, non costo - Omar Sampietro





Going, going, gone!



Quando durante l'asta di Sotheby's dello scorso ottobre un pubblico sbalordito assisteva allo shredding dell'iconica ragazza con palloncino del misterioso Banksy, e il resto del mondo osannava l'artista battezzando lo stunt come una trovata geniale, qualcuno si è posto qualche domanda.
Ad esempio, conoscendo i behind the scenes di una casa d'aste di fama mondiale come Sotheby's ...

Going, going, gone! - Francesca Nannini





Stato di flusso e gioia lavorando



Passiamo probabilmente un terzo della nostra vita lavorando.
È una quota di tempo troppo importante per trascorrerla in una grigia e nebbiosa area di tristezza e noia.
Comunque, se questa è la situazione, si deve pensare ad un percorso alternativo, qualcosa che ci permetta di vivere con gioia le otto ore quotidiane dedicate al lavoro.
Il percorso che suggerisco è legato alla ...

Stato di flusso e gioia lavorando - Marco Silvio Jäggi





Lealtà e fiducia



Se dovessi elencare le emozioni che conosco, traccerei una linea e chiamerei i due estremi “amore” e “paura”.
Se chiediamo a un europeo medio di elencare le emozioni che conosce, sostanzialmente saranno cinque: paura, ...

Lealtà e fiducia - Francesco Locatelli




Proprietario:
Emozioni di Marco Silvio Jäggi
via Carlo Maderno 9
6900 Lugano - Svizzera

Direttore responsabile:
Marco Silvio Jäggi
+41 79 431 85 01 - e-mail

Capo redattore:
Rossana Strambaci
+39 335 685 8288 - e-mail

Pubblicità e Direzione amministrativa:
Marco Silvio Jäggi
+41 79 431 85 01 - e-mail
Perché fare pubblicità, feedback dei clienti, tariffe


®
è un marchio registrato

Contatto
Vuoi discutere o commentare un nostro contenuto?
Vuoi scrivere su "Emozioni"?
Vuoi capire quanto rende fare la pubblicità?
Vuoi abbonarti?

Richiedi che ti contattiamo
clicca qui

Applicazione delle norme sulla privacy
clicca qui

paolafreudiger.com
Selezione e sviluppo delle risorse umane

paolafreudiger.com
Formazione soft skills